VORREI SERIAMENTE CAPIRCI QUALCOSA…

Secondo voi questi comportamenti allucinanti di tanti giovani d’oggi da cosa sono dovuti? Dalla droga che assumono, dalla crisi della società, dall’educazione sbagliata… o magari cose simili son sempre accadute ma con il web, i social e la tv vengono a nostra conoscenza in maniera più veloce? Leggi tutto…

messina1

Considerazioni di fine anno… Da consigliare a molti “personaggi” nati in maniera ridicola sui social.

Bisogna davvero ammettere che i social , specialmente Facebook, hanno creato dei veri mostri; alcuni efficenti,attivi e capaci; altri al contrario ridicoli , incapaci e imbarazzanti.

Non posso e non voglio indicare alcuno di questi nuovi mostri ma voi che quotidianamente proponete contenuti artificiali e illusori, taluni addirittura adottando, di conseguenza, comportamenti reali imbarazzanti, datevi una bella lettura all’articolo di seguito e… abbiate più rispetto per voi e per i vostri cari…me lo leggo pure io.. ahahah.  Leggi tutto

nonna

 

Uhm… e adesso? Come al solito?

Mentre su Mediaset Extra va in onda la maratona Bim Bum Bam e Licia… #bimbumbam

Come scrive in un commento il signor Paolo Zeni a un articolo de Il Giornale, Mattarella va verso il 4° governo abusivo, non eletto dal popolo italiano. Il popolo italiano ormai non conta più nulla,non decide più nulla, deve solo soffrire in silenzio, pagare e far finta di nulla.Il governo è abusivo e non è eletto,il senato è corrotto,la maggioranza è incostituzionale e la mafia comanda…Al Quirinale c’è un presidente della Repubblica nominato da un Parlamento, giudicato incostituzionale dalla stessa Corte della quale faceva parte l’attuale Presidente Mattarella. Quella Corte che, mentre lo giudicava tale, ne ha permesso la sopravvivenza: e, caso strano, uno di loro è finito al Colle. Nonostante ciò, senza alcun mandato politico decidono le sorti di una nazione democratica, senza interpellare minimamente il popolo (elezioni..) riguardo le decisioni importanti, proprio come in una dittatura, permettendosi di additare come “fascisti” coloro che osano opporsi alle loro decisioni.Come il bue che da del cornuto all’asino!!!

Speriamo che al più presto si possa ritrovare la sovranità popolare… e quella monetaria… aggiungo io.

gent-matt

Faranno questo speciale su MEDIASET EXTRA. Domenica 11 dicembre dalle 10.30…ops!

Che dire di questo speciale di Bim Bum Bam? Sinceramente? Devo essere davvero sincero? Se teniamo conto che la tv dei ragazzi è stata scacciata via da programmi non certo da bambini…. è tutto un po’ triste ed è meglio che mi fermi qua. Avrebbe meritato infatti una collocazione su una rete un po’ più prestigiosa… qui pochi se ne accorgeranno. Ma i tempi cambiano, noi siamo tutti più maturi e bisogna lasciare andare il passato… Leggi tutto

gruppo1992

Il Movimento 5 Stelle…

raggi-675-675x275

Ahahahahahah mi faccio una sonora risata. Continuo a leggere e a vedere telegiornali raccontare del “disastro” della Raggi a Roma.

Sapete come la penso io? Come quando il 25% degli italiani li hanno votati!

STANNO ILLUMINANDO I LADRI!… E naturalmente quest’ultimi allo scoperto, siccome son delinquenti da strapazzo, usano tutte le armi e sotterfugi per infangare i BUONI…

Signori l’aria sta cambiando! Ragionate al contrario, come suggerisco da tempo in questo mio blog. Andate in controsenso. Vi renderete conto che quasi tutti i TG di regime accusano i 5 stelle e Grillo di cose importanti ma non così letali come vogliono dimostrare. Sapete come funziona vero?

ANCHE GLI INDIANI ERANO I CATTIVI E I COW BOYS AMERICANI I BUONI

Date retta a uno stupido. Questa è l’unica possibilità concreta e immediata per recuperare il buon senso e l’onestà in Italia.

Poi se qui comanda la mafia… chiedetelo a Charlie Edbo…

5 Stelle non mollate! Il popolo è con voi e solo con voi!

 

Anche io non sto con Telethon

Anche io, come questo giornalista, Elso Merlo direttore di Rete Canavese TV

Non sto con Telethon…

… e quelle ignobili pubblicità false spaccacuore sfruttano in maniera vergognosa l’immagine di bambini malcurati solo per arricchire le tasche di centinaia di persone che lavorano per interessi “multinazionali”.

Si fa finta di fare del bene per rubare ai poveri per dare ai ricchi. La vera ricerca non la finanziano le multinazionali … #iononstocontelethon … e tu con chi stai?

 

“Terrorismo, qualcosa non torna…”: di DIEGO FUSARO

150112_paris_march_ap_629_956x519

 (di Diego Fusaro. Il Fatto Quotidiano)

Anche io sono di quest’ idea

Stragi su stragi. Senza tregua. Quasi una al giorno, ormai. Chissà perché, poi, questi orrendi attentati si abbattono sempre nei luoghi pubblici facendo strage di povera gente, di persone comuni, lavoratori e disoccupati, ragazzi e studenti. Scrive Diego Fusaro sul suo blog de Il Fatto Quotidiano del 26 Luglio 2016 dal titolo “Terrorismo qualcosa non torna”

Mai una volta – avete notato? – che l’ira delirante dei terroristi si abbatta nei luoghi del potere e della finanza. Mai. Mai un signore della finanza colpito, mai uno statista, mai un “pezzo grosso” dell’Occidente. Strano, davvero, che i pazzi alfieri del terrorismo, che in teoria – si dice – avrebbero dichiarato guerra all’Occidente non prendano di mira chi l’Occidente davvero lo governa.

Se non ci dicessero un giorno sì e l’altro pure che il terrorismo islamico ha dichiarato guerra all’Occidente si avrebbe quasi l’impressione che si tratti di una guerra di classe – gestita poi da chi? – contro lavoratori, disoccupati, classi disagiate: una lotta di classe tremenda, ordita per tenere a bada i dominati, per tenerli sotto tensione, proprio ora che, mentre stanno perdendo tutto, iniziano a sollevarsi (è il caso della Francia della “loi travail”, uno dei Paesi più colpiti dal terrorismo).

E intanto, a reti unificate, ci fanno credere che il nostro nemico sia l’Islam e non il terrorismo quotidiano permanente dell’economia di mercato.

Ci fanno credere che il nemico, per il giovane disoccupato cristiano, sia il giovane disoccupato islamico e non il delocalizzatore, il magnate della finanza, il fautore delle “riforme” che uccidono il mondo del lavoro: il conflitto Servo-Signore è, ancora una volta, frammentato alla base. Nell’ennesima guerra tra poveri, della quale a beneficiare sono coloro che poveri non sono.

Il terrorismo, quali ne siano gli agenti, è un’arma nelle mani dei potenti: fa il loro interesse. E lo fa per più ragioni.

Intanto, perché frammenta il conflitto di classe e mette i servi in lotta tra loro (Islamici vs Cristiani, Orientali vs Occidentali): lo “scontro di civiltà” di Huntington va a occultare la “lotta di classe di Marx”. Il tutto condito con le tirate à la Fallaci.

In secondo luogo perché attiva il paradigma securitario, modello “Patriot Act” Usa: per garantire sicurezza, si toglie libertà. Et voilà, il gioco è fatto.

In terzo luogo, si crea adesione al partito unico della produzione capitalistica anche in chi avrebbe solo motivi per contestarla: l’Occidente “buono” contro l’Oriente cattivo e terrorista.

In quarto luogo, si prepara il terreno – prepariamoci – per nuove guerre: guerre in nome del terrore, come fu in Afghanistan (2001) e non molto fa con i bombardamenti in Siria. Il terrorismo diventa una “opportunità” – sit venia verbo – per guerre di aggressione imperialistiche.

Questo lo scenario. V’è poco da stare allegri. Ma è meglio essere informati, se non altro.