TUTTO QUELLO CHE LEGGERETE IN QUESTO BLOG…

OGGI ANCHE SOCIAL MANAGER

In tv dal 1984… Licia, Cristina, Mediaset, Italia1, Bim Bum Bam …oggi un papà sportivo attento esigente. Autore.
Sta scrivendo il libro: “LE MIE RUOTE”      … e non solo…

QUI LA MIA BIOGRAFIA

SONO IMPEGNATO A REALIZZARE I MIEI SOGNI.

…HO ANCHE  INSERITO DELLE BELLE SORPRESE DEL PASSATO.

MB

 

TUTTO QUELLO CHE LEGGERETE IN QUESTO BLOG…

LA PAURA NON ESISTE !

fobia-clown-coulrofobia1

Spesso mi piace cercare di suggerire qualcosa al di fuori delle mie vere competenze, ricercando nelle analisi dei miei personalissimi studi, delle verità alle volte anche poco comode… alle volte direi proprio scomode. Lo faccio perché da 30 anni una missione che, seppur non certificata, ho intrinseca nel mio cuore. Aiutare le persone.

Tanti si arrogano il compito di dare consigli e scrivere libri pur non essendo esperti e preparati. Il libero arbitrio ci da la possibilità di scegliere se leggerli o meno.

In questi giorni critici per la nostra grandiosa Italia ho davvero riflettuto centinaia di volte prima di mettermi al pc davanti alla tastiera.

Anni fa lo facevo più spesso, scrivendo anche magari cose particolari e criticando in maniera disordinata, ma…

Oggi chi ha la penna in mano non ha più una spada ma una bomba atomica, quindi cercherò di utilizzarla nel migliore dei modi.

Mi mancava entrare in uno studio televisivo importante e da casa, quando vedevo questi personaggi lavorare per anni dietro a canovacci aggressivi ma pieni di partecipazione, criticavo, mentalmente e verbalmente con amici.

Ho avuto dubbi sul “giudicare” l’uno o l’altro conduttore.

Ho avuto dubbi sul “giudicare” l’una o l’altra trasmissione.

Ho avuto dubbi sul “giudicare” la capacità comunicativa di tanti.

Ho avuto dubbi sul “giudicare”la capacità politica di molti.

Un dubbio ora però me lo sono tolto e voglio davvero ringraziare e consigliarvi di rispettare tutte quelle persone che, da dietro e davanti alle telecamere, stanno cercando di fare il possibile per veicolare notizie e spargere consigli sul momento critico che stiamo vivendo.

Non sono mai stato un lecchino, se lo fossi stato probabilmente avrei diplomaticamente avuto maggiori possibilità quindi, di certo non lo sarò nemmeno adesso ma, finalmente, ho avuto la possibilità di osservare da vicino il lavoro della signora del pomeriggio di canale 5 e non solo. Allora le dico grazie!

Grazie perché mai come in questo momento c’è bisogno di persone come lei.

Mai come oggi bisogna trovare delle figure rassicuranti.

Mai come oggi quello che ci sentiamo dire potrà cambiare le nostre vite e i nostri stili di vita.

Mai come oggi però… ho verificato un gran susseguirsi di immagini, voci, parole, urli e insulti sproporzionati, nettamente confusi e confusionari in tutte le tv del panorama italiano.

Mai come oggi i politici hanno confuso le idee a una popolazione spaventata, sconvolta e in panico.

Mai come oggi la comunicazione è riuscita, involontariamente, a mettere paura a tutti gli italiani di buona volontà.

Ho visto conduttori spaventati rivolgersi al pubblico.

Ho visto pubblicità ingannevoli, fake inammissibili, medici troppo loquaci e poco capaci nel comunicare.

Ho visto presidenti di regione mettersi male una mascherina inutile, un ex ministro urlare alla chiusura dei confini, un presidente del consiglio con consigli poco incisivi e un presidente della repubblica non fare il discorso e reti unificate.

Indipendentemente dall’aggravarsi o meno del problema una cosa però è certa.

La paura si è insinuata nelle nostre menti e sicuramente farà molti ma, molti ma, molti più danni del coronavirus.

Il fatto è che mentre degli infetti e delle vittime abbiamo una certezza matematica; non abbiamo altrettanto delle persone che psichicamente sono già fuori controllo.

La mente umana è grandiosa ma purtroppo è anche molto monella quando viene attaccata.

Allora ricordatevi che la paura non esiste!

O facciamo in modo che questa teoria possa non essere banalizzata ma magari, da chi volesse usufruirne, apprezzata.

Un noto psicanalista ho sentito che suggeriva di distrarsi con altri argomenti, riprendere in mano un libro e svagarsi per fare in modo di distrarsi un po’ dal problema facendo altro. Bravissimo !

Scegliamo una via da seguire. Ad esempio a mia mamma ho detto di guardare solo i programmi mediaset, senza calcolare gli altri altrimenti, la sua mente di 87 enne, potrebbe spaventarsi e abbassare troppo le difese immunitarie… come si sente dire sempre più.

Chi legge qui potrebbe magari capire che la paura non esiste ma perché? Se la sentiamo nella pancia? Se la sentiamo nel cuore, se la sentiamo negli attacchi di panico, perché non esiste direte voi?

Perché è una forte emozione che prevede di spaventarsi pensando a qualcosa che per la stragrande maggioranza delle volte è futura non è presente, non è reale, non esiste ancora, l’effetto catastrofico personale è solo nella mente. E’ un immaginarsi disastroso di quello che forse, ma quasi mai, sarà!

Per questo secondo me la paura non esiste. Ora, in questo momenti preciso, io non ho paura di quello che sto facendo. Sono concentrato su quello che scrivo, sono presente sul mio pc e sulla mia tastiera e non ho paura. Ma se apro lo smartphone, accendo la tv, vedo notizie disastrose o sento un amico in difficoltà ecco… mi viene un crampo allo stomaco.

Ma ora sto scrivento sono presente. IL POTERE DELL’ADESSO è incredibile !

Se sono presente e concentrato su quello che faccio, fermando i pensieri, la paura svanisce.

Ecco perchè la paura secondo me non esiste.

Il segreto, molto difficile obiettivamente da scoprire, è proprio questo.

Oh poi non è che io non ne azzecchi una eh infatti, ad esempio leggo ora che la Rai andrà in onda da lunedì con L’ALBERO AZZURRO.

Forse ci ho visto bene pure io!

W l’Italia #wlitalia

LA PAURA NON ESISTE !

NON SIATE COSI’ PRESUNTUOSI CON I VOSTRI FIGLI…

NON CERCATE A TUTTI I COSTI DI INSEGNARGLI QUALCOSA… ANZI…

…cercate di apprendere voi qualcosa da loro!

Naturalmente le basi ci vogliono ma, se non siete perfetti, e nessuno lo è, gli insegnerete qualcosa di sbagliato. Guardate ad esempio quanti papà hanno creato delle belle aziende, attività, società importanti e, naturalmente, hanno inserito nella catena “produttiva” i figli. Questi, con poca esperienza, hanno iniziato a lavorare; addirittura alcuni hanno creato altre società strettamente collegate ma, in questo modo, non hanno messo in conto i rischi. I genitori hanno peccato di presunzione, non credete?

Mettiamo il caso che qualcosa vada storto, un imprevisto qualsiasi che è ormai all’ordine del giorno. Il castello di carta, tolta la carta alla base, crollerà inevitabilmente.

Lasciate liberi i ragazzi e date forza al loro ingegno, fateli correre, fare esperienze ma soprattutto rendeteli autonomi, altrimenti non saranno mai liberi.

E la libertà non ha prezzo!    #laruotagira #remember

ippo bici biring002

NON SIATE COSI’ PRESUNTUOSI CON I VOSTRI FIGLI…

Dedicate del tempo ai vostri figli. 

Vale molto di più di una #playstation o di un paio di #nike nuove. Il tempo passa e non torna indietro… intanto loro crescono.

IL TEMPO VALE MOLTO DI PIU’ DEL DENARO! Qui si parla di #bullismo… che non è solo un problema tra i bambini ma anche tra i “grandi”…

Dedicate del tempo ai vostri figli. 

LE DIFFICOLTA’ RAFFORZANO E DANNO CARICA…

QUANDO SIETE AL LIMITE E PENSATE DI NON FARCELA RICORDATEVI CHE SOLO CON LE DIFFICOLTA’ SI HANNO SODDISFAZIONI, ALTRIMENTI CHE GUSTO CI SAREBBE. PIU’ DIFFICOLTA’ INCONTRERETE NELLA VITA E PIU’ SARETE FORTUNATI ! Sembra una teoria molto particolare vero? Allora leggete di seguito un’antica storia cabalista capirete immediatamente a cosa mi riferisco…

L’Inventapuzzle

C’era una volta un vecchio e gentile Inventapuzzle dotato di poteri magici. La sua gioia più grande nasceva dal creare bellissimi puzzle per i bambini che vivevano nel suo quartiere. Ma i suoi non erano puzzle normali. Avevano poteri magici: quando l’ultima tessera veniva inserita, le immagini irradiavano una luce intensa che colmava di gioia i bambini. Loro non dovevano fare altro che guardarle. Nulla di più. Era ancor meglio che mangiare diecimila biscotti o diecimila gelati.
Un bel giorno l’Inventapuzzle superò se stesso. Dipinse il suo quadro più bello servendosi di colori screziati di polvere di stelle e pennelli speciali con i manici d’oro. Era così entusiasta della sua creazione che decise di non spezzettarla nelle piccole tessere del puzzle: voleva che i bambini sperimentassero subito tutta la magia.
Quando finì di impacchettare il quadro entrò nel suo negozio un bambino, ansioso di vedere l’ultima creazione dell’Inventapuzzle. Entusiasta, l’uomo gli porse il quadro impacchettato. L’espressione luminosa del bambino sembrò svanire all’istante. Il suo viso si fece un po’ triste. Ovviamente qualcosa lo aveva deluso. L’Inventapuzzle gli chiese: « Che cosa c’è che non va? » Il bambino spiegò che il vero divertimento stava proprio nel ricostruire il puzzle. L’uomo capì subito e, con lo stesso amore e la stessa cura che aveva messo nel creare l’immagine, tagliò e spezzettò il quadro. Poi sparpagliò delicatamente le varie tessere nella scatola e infine diede ai bambini ciò che veramente desideravano più di ogni altra cosa: la gioia e la soddisfazione di assemblare da soli i puzzle magici.

Tree_of_Life,_Medieval

LE DIFFICOLTA’ RAFFORZANO E DANNO CARICA…

OPS… UN MIO SFOGO SI E’ TRASFORMATO IN… ATTACCO ?

Marco Bellavia contro Paola Perego: “Ha distrutto la mia carriera, mi calunniò gravemente”
Dal sito fanpage.it
Dopo le polemiche per “Parliamone sabato”, la Perego viene attaccata anche dall’ex conduttore di “Bim Bum Bam” con cui lavorò a “Forum”: “Mi scagliò contro tanta rabbia e… Leggi tutto

bellavia-perego

OPS… UN MIO SFOGO SI E’ TRASFORMATO IN… ATTACCO ?

Leggo e riporto di seguito. Da Teleblog: Marco Bellavia contro Paola Perego: “le sue sono lacrime di coccodrillo”?

L’ex conduttore di Bim bum bum e Forum ha qualcosa da dire alla conduttrice.

Tuonano forti, pesanti e chiare le parole che Marco Bellavia direttamente dal suo sito ha voluto indirizzare contro Paola Perego dopo la cancellazione del suo programma e la sua intervista alle Iene … leggi tutto

perego2

 

Leggo e riporto di seguito. Da Teleblog: Marco Bellavia contro Paola Perego: “le sue sono lacrime di coccodrillo”?